jump to navigation

In anticipo buon fine settimana a tutti voi. 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Argomenti vari.
Tag:, , , ,
i commenti sono chiusi


Questi tre giorni saranno per me, il riposo della fenice… domani voglio sfruttare la giornata per bene, e nel weekend voglio stare il più tranquilla possibile.

Vi auguro un ottimo fine settimana… io tornerò lunedì sperando di ricevere buone notizie almeno qui in ufficio.

Intanto è quasi ora del riposo ben meritato… ancora due orette e poi via, passo a casa mi cambio e poi vado in piscina.

Grazie mille a chi continua a scrivermi e leggermi…

Baci

La Fenice

Trovare un modo per rilassarmi… 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Senza categoria.
Tag:, ,
i commenti sono chiusi


Devo farcela, perché sento che sono al limite, fisicamente ma anche moralmente…

Non posso purtroppo permettermi coccole, il centri di benessere costano troppo, l’unico modo e fare il più sport che posso e cercare di distrare la mente. Domani chiederò a Fil se vuole andare al cinema con me. Abbiamo ancora due reduzione da fare fuori.

Vorrei solo riuscire a calmarmi, e sentire meno dolori fisici addosso, ho tutti i muscoli che fanno male, che sono rigidi come del legno… sono settimane che mi sento cosi… e non è facile resistere in quel modo.
Tutto ciò mi crea molta stanchezza cronica, affaticamento generale del corpo, e malumore.

Dovrei proprio rilassarmi e non fare troppe cose… eppure domani la giornata è già bella zeppa di cose che vorrei provare a fare… e riuscire a tornare a casa per le 17 cosi prendo fiato.

Vedrò come butterano le giornate di questo weekend per me un pò più lungo del solito… nessuno mi obbliga a rispettare i miei programmi alla lettera, sta a me decidere sul da fare.

Però DEVO stare più tranquilla è importante!

Incredibile… vi rendete conto di cosa ci respiriamo nelle città??? 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Argomenti vari.
Tag:, , , , , ,
i commenti sono chiusi


Poveri nostri figli dico io… non riesco a capacitarmi di questa notizia trovata sul web.

Roma, trovata cocaina nell’aria
Studio del Cnr: c’è anche cannabis

Indagine su inquinamento atmosferico

Stando a uno studio condotto sull’inquinamento atmosferico dal Cnr, a Roma si respira anche cocaina. I risultati hanno evidenziato, oltre alla presenza di sostanze tossiche note come il benzopirene, quella di cannabinolo, hashish e altre droghe, seppur meno dannose, come nicotina e caffeina. Le concentrazioni più elevate di cocaina sono state riscontrate in centro, in particolare nell’area dell’Università La Sapienza.

La ricerca è stata condotta in due aree urbane italiane, Roma e Taranto, e ad Algeri. L’analisi dell’evoluzione stagionale della cocaina in aria indica che le concentrazioni massime (a Roma, circa 0,1 nanogrammi per metro cubo) si raggiungono nei mesi invernali.

Tali concentrazioni potrebbero apparire relativamente contenute, ma sono appena 5 volte inferiori ai limiti stabiliti per legge per una sostanza riconosciuta come tossica come il benzopirene, mentre nella misura massima corrispondono ad un quantitativo 10 volte maggiore della normale presenza di diossina.

“Le concentrazioni più elevate di cocaina sono state riscontrate al centro di Roma e specialmente nell’area dell’università – ha precisato Angelo Cecinato, responsabile del gruppo di ricerca – anche se a causa del limitato numero di misure eseguite non si può dire con certezza che il quartiere universitario sia quello più inquinato di cocaina. Né possiamo affermare tout court che vi siano più diffusi il consumo e/o lo smercio di droghe: le cause di questa concentrazione sono tutte da indagare”.

Da quanto è emerso dallo studio del Cnr, comunque tracce di varie sostanze stupefacenti, cocaina e cannabinolo, sono state osservate anche in aree extraurbane e nei parchi cittadini, dove sembrano più alte che nelle strade di traffico.

La cocaina appare in concentrazioni molto più basse a Taranto, mentre risulta assente ad Algeri. Al contrario, nicotina e caffeina risultano presenti in tutte le aree studiate, dimostrando l’estrema diffusione del consumo di queste sostanze e la loro permanenza.

La giornata di domani… 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Argomenti vari.
Tag:,
i commenti sono chiusi


me la prendo tutta per me, per stare distante da blog, email che mi ratristrano, e del solito quotidiano di stress, perché qui in ufficio ogni giorno l’aria che tira diventa più pesante, preferirei sapere di che morte moriremo piuttosto di essere sul filo del rasoio cosi!

Ho bisogno di tempo per me, per fare quella visita dall’endocrinologo, ma anche per fare cose solo per me, tipo palestra, piscina e spesa… per allegerire il weekend.

Ne ho parlato con Fil e mi ha detto se te la senti di fare la spesa domani a metà pomeriggio fai pure… cosi potremo avere più tempo per noi durante il weekend. Sentirmela me la sento.

Ma ho sopratutto bisogno ogni tanto di avere un giorno tutto per me, senza costrizioni di nessun genere da fare… perché sono mesi che mangio solo magoni e quindi devo tirare il fiato.

Se non altro stasera potrò fare quel che mi sento ed anche andare a dormire più tardi… se ci riuscirò e non cascherò dal sonno…

Domani sarà quasi come se fosse già il weekend… tanto permessi da prendere ne ho da vendere… è ora che penso un pò di più a me stessa senza farmi sempre scruppoli.

Di Valentino Rossi c’è n’è uno solo!!! 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Motociclismo.
Tag:, ,
i commenti sono chiusi


Continuo a ribadire, Vale Rossi è il pilota sette volte campione del mondo che seguo da 10 anni, che ci ha fatto emozionare parecchie volte… è inutile che gli giornalisti attribuiscono già la successione a Stoner… di campione come lui c’è solo lui (e piloti tipo Doohan, ed Agostini).

Non mando più auguri prima della prossima gara perché non voglio che gli porti male, mi limito a dire che come sempre ti guarderò e tiferò per te.

Vi incollo questo articolo anche se il titolo stesso non mi piace perché di Valentino Rossi c’è n’è solo uno e non può essere rimpiazzato cosi in fretta!

Speriamo in bene per questa domenica!

Stoner, l?altro Rossi

Una gara per decidere chi è
il migliore. Da 5 anni Valentino
non ha avversari in Toscana,
adesso è arrivato l?australiano:
guida una Ducati e ha voglia
di buttarlo giù dal trono

E? una gara per la supremazia, 15 curve per decidere chi è il migliore sulla pista del Mugello: lunga, rapida, europea, affollata, caotica, con il tifo da stadio e gli smanettoni che prendono un posto in curva solo per smontare carburatori nella notte e farsi sentire. Il Mugello è baraonda, feste serali e birra e mozzarella, con code all?alba per vedere il Gran Premio che da 5 anni finisce sempre n mano a Valentino Rossi. Gli è sfuggito nel 2001 quando è uscito di pista poi in Italia ha sempre vinto lui. Oltre alle sue cinque vittorie in MotoGP al Mugello, sul circuito italiano Valentino Rossi ha vinto anche in 125cc nel 1997 e in 250cc nel 1999, sul tracciato toscano è il pilota più vincente in assoluto in tutte le classi. Mike Hailwood, vincitore negli anni Sessanta del Gran Premio sull?isola di Man per cinque volte consecutive, è l?unico pilota nella storia del motociclismo ad avere avuto un ritmo così costante nel Gran Premio di casa. Quest?anno i Gran Premi in casa sono due, ma questo è proprio italianità ruspante. Sfida tra marchi tricolore, la faccia di Valentino, simbolo da esportazione e i motori Ducati sogno nazionale. Un concentrato che sprigiona energia.

Loris Capirossi è settimo in campionato con 38 punti e davanti a questo pubblico vuole dimostrare di non essere il secondo pilota, non qui: «Il Mugello è la pista di casa, mia e della Ducati. L?anno scorso io e Vale abbiamo fatto una bellissima battaglia».

E? entusiasta dell?atmosfera che pulsa intorno all?autodromo: «Si respira aria incredibile. Il tracciato è bellissimo, con curve e saliscendi interessanti. Guidare è fantastico e ho sempre fatto delle belle gare». E? la prima volta che la Ducati affronta questo GP da leader del mondiale. Stoner ha ottenuto qui la prima pole in carriera, nel 2003 quando correva in 125. Ha anche un brutto ricordo, uno di quei capitomboli da vecchi tempi, quando ancora era «Rolling Stoner». Tifo speciale per le Desmosedici, saranno in 3000 a sussultare nella tribuna del Correntaio, tutta ducatista.

In questo Mugello Rossi vuol far vedere chi comanda. Va bene, sono sbucate le nuove generazioni, le gomme non girano e il retrogusto acido dopo i traguardi aumenta, però questo asfalto è diverso, sa di impresa e di corse tirate, di bolgia davanti al camper parcheggiato, di fan club vestiti con il 46, al bivacco fuori dal motorhome. Appassionati da sempre e ragazzini adoranti, fiducia da salutare con una vittoria. Di solito il Mugello arriva a consacrare, stavolta serve per cambiare traiettoria: «Lo sanno tutti che ho un rapporto particolare con questo circuito. Ho vinto molte volte e gli ultimi tre anni con la Yamaha, e ho fatto alcune delle gare più belle della mia vita. Anche se quest?anno avrò un altro Gran Premio in casa a Misano, il Mugello è qualcosa d?incredibile e i fan e l?atmosfera che si crea sono sempre spettacolari. Il rettilineo è molto lungo e sappiamo che sarà una dura lotta». Una sgasata a parte dentro il Mondiali, un testa a testa privato per dimostrare chi è il campione d?Italia. Titolo che resta lì, senza riconoscimenti che non siano quelli dei piloti. Loro sanno che per vincere sopra una pista così piena di vita bisogna correre da matti.

—————————————————————————-

Altra notizia bomba su Rossi.

Valentino-Ducati, messaggi d’amore

“Sarebbe come Ronaldo al Milan,però…”

Valentino Rossi non è mai banale e, pur pesando ogni parola, non parla mai per caso. In un’intervista a ‘Il Giornale’, il pilota di Tavullia apre a uno scenario clamoroso, che lo vedrebbe su una Ducati nel prossimo futuro. “Sarebbe bello correre per la casa di Borgopanigale – ammette -, ma dovrei tradire la Yamaha e la mia gente. Sarebbe un po’ come Ronaldo dall’Inter al Milan. E’ successo? Beh, staremo a vedere…”.

A fine 2003, quando scelse di abbandonare la Honda, optò per la Yamaha nonostante la corte serrata della Ducati. Oggi Valentino Rossi deve guardare un missile rosso, con in sella un ventunenne sbarazzino, che lo svernicia in pieno rettilineo, lasciando una scia di fastidio difficile da ignorare. L’esperienza con la casa giapponese ha alimentato il mito ‘roissiniano’, certo, ma quel bolide tutto italiano che fa gola a tutto il paddock non può lasciare indifferente il capofila della truppa. Parlando con ‘Il Giornale’, Rossi sviscera il momento, l’apparente malessere suo e della sua ‘ragazza’, ma lascia lì sul taccuino una battuta che resta, scombussola con il solito sorriso. “La Ducati mi vorrebbe, ma solo dopo aver vinto senza di me? Capisco la fierezza degli operai – risponde il centauro di Tavullia – e mi fa piacere che mi vogliano. Sarebbe bello, però dovrei tradire la Yamaha, dovrei tradire la mia gente, persone con cui ho vissuto momenti bellissimi… Sarebbe un po’ come Ronaldo dall’Inter al Milan. Il Fenomeno ora è rossonero? Beh, bisognerà vedere…”. Denti scoperti, sguardo che cattura, inebetisce e apre il dubbio atavico che si tratti di qualcosa di più e di diverso da una battuta.

Il Mugello è alle porte e il sogno di tutti gli appassionati è noto: vedere un giorno il simbolo italiano delle moto su un mezzo tutto nostro. Insomma, Rossi-Ducati. Per ora è rivalità, lotta serrata e leale. “Sarei contento di sfidare Capirossi e la moto di Borgopanigale, come succedeva gli anni scorsi – sospira il pilota Yamaha -: quelle battaglie vere e belle. Purtroppo, però, le moto attuali stanno prendendo una strada che sarà molto negativa per lo spettacolo di questo sport. In passato l’uomo metteva più del suo, adesso c’è tanta elettronica, conta la gomma giusta: ci stiamo avvicinando alla Formula uno”. Un grido d’allarme che il Dottore rivolge al suo mondo, perché non si riduca ad imitare un modello per lui negativo e sbagliato, un pianeta a cui ha rinunciato proprio per non dover essere schiavo della tecnologia.

Rieccomi… 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Argomenti vari.
Tag:
i commenti sono chiusi


fatto tutto, prima ho pagato la rata del riscaldamento in banca e poi sono andata in posta a versare soldi sulla mia carta di credito della posta.

Dopo tutto ciò sono passata a comprare un lucchetto a combinazione per l’armadietto della piscina, perché voglio vivere tranquilla quando sto nuotando!!!

Conclusione questa sera, torno a casa a depositare quella tessera, poi andrò in piscina più sul tardi perché tanto Fil uscirà per un aperitivo con un suo amico e rientrerà un pò più tardi del previsto… quindi ho tutto il tempo di andare in piscina.

Sono più tranquilla con un lucchetto a combinazione, è più sicuro che nascondere la chiave da qualche parte lì e rischiare di essere vista.

Mangiato anche una lasagna che Fil mi ha portato ieri, lasagna fatta da sua madre, buonissima.

Ora c’è poco movimento e mi rilasso un pò.

Devo pensare più positivo… 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Argomenti vari.
Tag:, ,
i commenti sono chiusi


Calma muriel. Pensa solo alle cose belle di questo mondo…non pensare a nient’altro che ti faccia stressare, ne alla facenda del lavoro, ne alla tua famiglia che ormai non c’è più.

Pensa a te stessa, sia più egoista con gli altri, e pensa solo a tirare avanti con il tuo amore… senza più pensare a quel che non va.

E’ sempre più difficile da affrontare questa mia vita… è tutto un caos…
voglio starmene in pace… per cercare di sentirmi meglio in me stessa… perché in questi tre mesi appena trascorsi mi sono sentita soffocare!!!

Devo pensare alle cose belle, qualunque esse siano, il fatto che stasera andrò in piscina a rilassarmi per bene, il fatto che domani sarò in ferie e potrò fare quel che mi sento di fare.
Devo fare girare meglio questa mia vita difficile… è ora di farlo se no starò sempre più male.

Notizia Hi-Tech: Arriva il computer-tavolino 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Argomenti vari.
Tag:, , , ,
i commenti sono chiusi


L’ultimo gioiellino di Microsoft

Sembra un normale tavolino di vetro da salotto, di quelli che si vedono abitualmente davanti al divano, ma è un innovativo personal computer, ideato da Microsoft. L’ultimo nato dell’azienda di Bill Gates si chiama “Surface” ed è dotato di una particolare funzione “on touch”: per interagire basta toccare le icone che appaiono sul display.

Surface sarà pronto per essere lanciato sul mercato statunitense nel mese di novembre, mentre il suo arrivo in Europa è previsto a partire dal 2008. Nella fase iniziale della sua commercializzazione, i potenziali clienti saranno le grandi catene alberghiere, i grandi ristoranti e i casino. ”Ma sono certo – ha detto il numero uno di Microsoft al Wall Street Journal – che milioni di persone potranno vederlo all’opera attraverso i tanti partner che abbiamo. E lo impareranno”.

Tra i tanti accessori di cui è dotato il nuovo computer, ci sono cinque microcamere che rilevano la presenza degli oggetti sul “tavolino”. A differenza degli altri schermi che attivano “on touch” una sola funzione, Surface è in grado di avviare un maggior numero di applicazioni semplicemente toccando sullo schermo l’icona a cui esse corrispondono. Alcune delle sue caratteristiche principali sono tridimensionalità delle immagini, capacità di mantenere aperte finestre multiple, velocità delle rielaborazioni e dei collegamenti, a cui si aggiunge un hardware innovativo che lavora senza mouse e tastiera.

Il nuovo pc – frutto di sei anni di lavoro – è un prodotto fortemente voluto dallo stesso Bill Gates, con la convinzione che il “surface computing” sia destinato ad affermarsi come una nuova generazione di personal computer. Bill Gates ha anche descritto quella che pensa possa essere l’immagine ideale dell’impiego di Surface: un gruppo di persone sedute intorno a quello che sembra essere un comunissimo tavolino di vetro. Solo che quel vetro parla, vede, comunica, può colorarsi a piacimento di chi lo tocca di questo o quel colore, può inviare mail, comprare biglietti aerei, ferroviari, teatrali, o ordinare la spesa, può collegarsi con le macchinette di qualche casinò di Las Vegas o Reno e permettere agli astanti di fare una partita a poker.

Calma… 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Senza categoria.
Tag:
i commenti sono chiusi


tanto è proprio quello che vuole, autodistruggermi con piccolezze di questo genere… devo agire con furbizia, e con intelligenza è inutile che mi faccio stare male per gente come loro.

Mi ci andrebbe un pushing ball in questi tempi per scaricarmi le mie frustrazioni su qualcosa.. perché accumulare tutto questo stress negativo mi fa solo tribulare!

Sono molto stanca e stufa di questa vita mia, dei conti che devo ancora regolare con il passato o con gente che fa di tutto per farmi finire ancora di più nel letame che lo siamo già!

Veramente potesse chiederei di cambiare totalmente identità, città, vita, paese!… non sopporto più la vita che faccio per certe situazioni complesse da affrontare, non sopporto nemmeno più il mio cognome!

Se non ci fosse Fil sempre al mio fianco… avrei già fatto cazzate ne so sicura!

Nervi a 3000! 31 Maggio 2007

Posted by firebird76 in Senza categoria.
Tag:
i commenti sono chiusi


Molto presto andrò al consolato Belga a fare fare un duplicata del mio passaporto, che invece di essere stato ritirato dalla persona per chi avevo fatto la delega, è stato ritirato da mio padre che avrà influenzato questa persona a darglielo, ed ora mi sa che non lo riceverò mai più nonostante che ne ho bisogno e che lo anche pagato.

Andrò in ambasciata belga qui con una denuncia di smarimento e mi farò rifare un duplicata… non ho altra scelta… visto che pure per avere un mio documento devo tribulare a quanto pare.

Comunque la persona che ha dato mio passaporto non alla persona per chi avevo fatto la delega, si rischia problemi perché è una bella violazione di atti d’ufficio… e non escludo che ci saranno seguiti da parte mia visto che io sono in italia e non posso difendermi contro questo genere di fatti.

Andrò ad informarmi all’anbasciata perché mi sono rotta, a 30 anni di essere ancora manipolata come se fosse una bambina!!!
Sono furiosa!

Muriel